Stadio di proprietà: ma proprietà di chi?Proprietà e trasparenza: serve il controllo esterno dei sostenitoriCarta dei valoriCarta dei valori per un calcio sostenibile: insieme a voiEcco i bilanci della Falco InvestmentsFuturo dellHellas Store e sponsor (minori) non finanziano il VeronaHellas: i bilanci? Visione parzialeQuale futuro ci aspetta?Bilancio Hellas: La B si chiude con una perdita di 217 migliaia di euro#trasparenzaGiallobluLettera aperta #trasparenzagiallobluSabato 17 dicembre presentazione libro sui tifosi SampdoriaCastagnata Gialloblu - Festa tesseramentoAC VERONA HELLAS SUPPORTERS TRUST le squadre 2016/2017Corso di pittura e disegno24-25 settembre a Verona la 3ª assemblea generale di Supporters in CampoLe partite dellLe squadre AC VERONA HELLAS SUPPORTERS TRUSTGrande successo per la “Sena con El Bifido”!!!A sena con... EL BIFIDO!!!Serata degustazione al “Circolo Gialloblù”Verona col cuore presenta: VerapuliaPolenta, sughi e paella alla ValencianaVenerdì 19 febbraio 2016, polenta, sughi e paella alla ValencianaCarne salà e fasoi imbogonèLe Havre, quando la tradizione è tuttoINAUGURAZIONE DELLA NUOVA SEDE SOCIALECalcio popolare, i tifosi si riprendono il palloneQuando il tifoso siede dietro a una scrivaniaAdesione a “Supporters in Campo” da parte del supporters trust “SoloXlAscoli”“Giocare senza tifosi è come danzare senza musica”Il presidente Ultras dell


Quale futuro ci aspetta?

17/01/2018 - Credibilità e sostenibilità finanziaria. “Verona col Cuore” s'interroga.

Smentita la smentita. Il gioco di parole verrebbe naturale dopo quanto pubblicato da L'Espresso domenica scorsa.

Il settimanale torna sul già noto prestito obbligazionario emesso nell’ottobre 2015 dalla HV7 Srl, società all'epoca controllante dell'Hellas Verona e di cui Setti è amministratore unico, e sottoscritto per l’importo di 5 milioni dalla San Rocco Immobiliare Spa, società della galassia di Gabriele Volpi. E svela che nel relativo contratto letto da L'Espresso è scritto che “le risorse finanziarie rivenienti dal collocamento del prestito obbligazionario in oggetto dovranno essere destinate al sostegno finanziario dell'Hellas Verona”.

Secondo L'Espresso questa è la prova del finanziamento diretto di Volpi all'Hellas Verona. Circostanza che Setti negli anni ha sempre smentito, l'ultima volta proprio il 12 dicembre scorso con un comunicato ufficiale pubblicato sul sito del club: "Gabriele Volpi (o società a lui riconducibili) non ha mai fatto investimenti o finanziamenti a vantaggio dell'Hellas Verona FC".

Con lo stesso comunicato Setti aveva smentito anche che ci fossero contenziosi in corso tra Volpi e Setti medesimo e-o tra Volpi e l'Hellas Verona, come invece rivelato pochi giorni prima da Gianpiero Fiorani, manager di Volpi, durante una cena dello Spezia Calcio, club di Volpi. Poi però il Corriere di Verona il 16 dicembre aveva scoperto che un contenzioso al Tribunale di Genova effettivamente c'era, non direttamente tra Setti e Volpi, ma tra due società a loro riconducibili.

A fronte di questo rincorrersi di notizie giornalistiche ci chiediamo: dobbiamo ancora fidarci delle smentite della società? O dobbiamo attenderci altre novità?

In secondo luogo, come si evince dai bilanci che come Verona col Cuore abbiamo analizzato, gran parte dei finanziamenti ricevuti dal Verona nei primi anni di gestione Setti sono provenuti dalla società anonima lussemburghese Falco Investment, per il tramite dell'allora controllante HV7. Nelle ultime stagioni questo flusso non c'è più stato e si è fatto fronte alla gestione economica-finanziaria riducendo i costi e realizzando plusvalenze “liquidando” il patrimonio giocatori.

Tuttavia una volta ridotti al massimo i costi e in assenza di nuove sostanziose plusvalenze, e consapevoli che una società calcistica non può basarsi in larga parte sui soli diritti televisivi, ci domandiamo: quale futuro aspetta l'Hellas Verona?