Quale futuro ci aspetta?Bilancio Hellas: La B si chiude con una perdita di 217 migliaia di euro#trasparenzaGiallobluLettera aperta #trasparenzagiallobluSabato 17 dicembre presentazione libro sui tifosi SampdoriaCastagnata Gialloblu - Festa tesseramentoAC VERONA HELLAS SUPPORTERS TRUST le squadre 2016/2017Corso di pittura e disegno24-25 settembre a Verona la 3ª assemblea generale di Supporters in CampoLe partite dellLe squadre AC VERONA HELLAS SUPPORTERS TRUSTGrande successo per la “Sena con El Bifido”!!!A sena con... EL BIFIDO!!!Serata degustazione al “Circolo Gialloblù”Verona col cuore presenta: VerapuliaPolenta, sughi e paella alla ValencianaVenerdì 19 febbraio 2016, polenta, sughi e paella alla ValencianaCarne salà e fasoi imbogonèLe Havre, quando la tradizione è tuttoINAUGURAZIONE DELLA NUOVA SEDE SOCIALECalcio popolare, i tifosi si riprendono il palloneQuando il tifoso siede dietro a una scrivaniaAdesione a “Supporters in Campo” da parte del supporters trust “SoloXlAscoli”“Giocare senza tifosi è come danzare senza musica”Il presidente Ultras dell


“Giocare senza tifosi è come danzare senza musica”

09/01/2014 - Accolto il reclamo del Taranto FC 1927 S.r.l. contro la chiusura dello stadio

In data 9 gennaio 2014, la Corte di Giustizia Federale ha accolto il reclamo contro la sanzione di fare disputare al Taranto FC 1927 S.r.l. una gara casalinga a porte chiuse, con riferimento agli episodi occorsi in occasione della trasferta del 22 dicembre 2013 (esplosione di petardi). Pertanto, la partita di sabato 11 gennaio 2014 tra Taranto FC 1927 S.r.l. e ASD Manfredonia Calcio, si disputerà a porte aperte (diretta televisiva su RaiSport, ore 14:00).

La decisione della Corte di Giustizia Federale costituisce un’assoluta novità, in quanto i principi declinati nel reclamo presentato dal Taranto FC 1927 S.r.l. (http://www.fondazionetaras.it/2014/comunicati-ufficiali/iacovone-riaperto-vinto-un-reclamo-unico-nel-suo-genere/) evidenziano la peculiarità del Taranto FC 1927 S.r.l., società sportiva rifondata dai tifosi nell’estate 2012 e in cui i tifosi partecipano attivamente alle decisioni e alle gestione societaria. La condivisione delle scelte, con i tifosi e tra i tifosi, e così con tutte le istituzioni sportive, ha fatto emergere come la sanzione fosse sproporzionata ed eccessivamente afflittiva e punitiva a confronto dei risultati raggiunti dai tifosi nel percorso intrapreso, in generale, e a confronto della giornata di festa e spettacolo sportivo effettivamente realizzata in occasione della trasferta del 22 dicembre 2013 in cui erano accaduti i fatti censurati dal Giudice Sportivo, in particolare.

I tifosi tarantini partecipano democraticamente alla vita del Taranto FC 1927 S.r.l., tramite il supporters trust “Fondazione Taras706 a.C.” (associazione interamente posseduta dai tifosi con il principio “una testa un voto”), la quale detiene il 18% del capitale sociale del Taranto FC 1927 S.r.l., elegge propri rappresentanti nel consiglio di amministrazione del Taranto FC 1927 S.r.l. (a prescindere dalla quota di capitale sociale detenuta) e gestisce il settore giovanile.

Molti altri supporters e organizzazioni democratiche di supporters di altri Club da anni sono avviati su una strada virtuosa di condivisione e di confronto e lungo un percorso propositivo, tramite la partecipazione alla gestione, alle scelte e alla proprietà dei Club. Tali supporters hanno dato vita all’iniziativa “Supporters in Campo”,  la quale aderisce all’esperienza della rete europea dei supporters’ trust guidata da Supporters Direct Europe.

Con l’occasione riprendiamo lo slogan benaugurante apparso nei giorni scorsi sull’’immagine dello Stadio Iacovone pubblicata dalla Fondazione Taras 706 a.C.: “giocare senza tifosi è come danzare senza musica